LAURA-CONTRI

Amsterdam: DA-ME PRESENTA A SIERAAD una selezione del Gioiello Made in Italy

Stamane parliamo di ECCELLENZA MADE IN ITALY nel MONDO.

Sapete che quella italiana è una creatività invidiata, un gusto ricercatissimo e una tecnica artigianale ad hoc.

Voglio riportare una citazione tratta da “Storia della Bigiotteria Italiana” di Bianca Cappello che rende perfettamente la concezione dell’internazionalità del Made in Italy:

“Noi italiani abbiamo un modo di sentire e di esprimerci che è naturalmente distinto da quello di un inglese o di un russo: l’ambiente e la tradizione lavorano segretamente a costruirci un’ inconfondibile personalità che si ritrova nei nostri atti, nel gusto, nel prodotto del nostro lavoro. […] noi possiamo essere, nel nostro lavoro, profondamente italiani ed essere, proprio per questo internazionali…”

Un settore di assoluto merito è quello del Gioiello Contemporaneo, che attualmente e già da anni lavora in funzione di crescita, e sperimentazione.

LAURA-CONTRI

Ecco perchè Claudia Marotto fondatrice di DA-ME, piattaforma volta a far conoscere nel mondo il gioiello contemporaneo di ricerca made in Italy, ha selezionato quattro artiste da presentare al pubblico di Sieraad ad Amsterdam. Dal 9 al 12 novembre 2017 saranno, dunque, Laura Contri, Vitti Ferria Contin, Elena Martinelli e Laura Volpi le protagoniste dell’esposizione dal titolo Personal Stories”.

Quattro diverse artiste a confronto, ognuna mostrerà il proprio mondo, il proprio linguaggio, il proprio universo artistico e creativo. Forte è il desiderio di ognuna di oltrepassare i confini della propria nazione e farsi conoscere al pubblico estero alla scoperta di nuovi mercati. Ognuna scriverà una storia lasciando tracce preziose sul corpo, quello femminile. Sieraad Art Fair è una importante vetrina a livello internazionale dedicata alla gioielleria contemporanea di ricerca e raccoglie ogni anno circa 190 designer, il meglio proveniente da tutto il mondo. Allestita presso la suggestiva location Westergasfabriek, ex gasometro di inizio Novecento, la fiera olandese è un immancabile appuntamento per designer, collezionisti, curatori, galleristi, cultori della materia e appassionati del settore.

2

Una vetrina imperdibile insomma a cui non bisogna mancare.

Il Design è una forma di Arte ed è un linguaggio che comunica e traina sempre un messaggio.

Il Gioiello ancor più è il proprio modo di essere nel mondo ed il corpo il veicolo attraverso cui mostrarlo.

Ecco di seguito, il modo in cui ognuna delle 4 ariste selezionate comunica:

Laura Contri è l’omonimo giovane brand nato nel 2007. I raffinati gioielli sono un mix di materiali preziosi ed elementi presi dal mare, sua principale fonte d’ispirazione, quali perle, sabbia con aggiunta di ruggine. I gioielli sono interamente realizzati a mano ad Ancona, dove vive e lavora. Il brand è già distribuito in oltre 40 punti vendita. Vitti Ferria Contin è un brand di gioielli italiano nato nel 2006, dal design sofisticato e forme geometriche dal forte impatto. Armonia nella composizione ispirata alla natura, ricerca dei materiali ed eleganza sono la cifra stilistica di Vitti Ferria Contin. Il suo atelier è a Milano e collabora con molti selezionati shop e boutique in tutto il mondo. Elena Martinelli è una giovane designer laureata in disegno industriale a Genova. Le sue creazioni sono pezzi unici artigianali, frutto di una grande ricerca tecnica. Un mix inedito di stili, impreziositi da texture ispirate al mondo naturale e da suggestioni attinte da ciò che vive quotidianamente, per la donna contemporanea che ama distinguersi. A chiudere la selezione Laura Volpi. L’artista milanese ha un diploma di belle arti all’Accademia di Brera e ha lavorato presso l’atelier di Davide de Paoli e con Arnaldo Pomodoro. I suoi gioielli sono delle vere e proprie sculture da indossare, risultato di una lunga lavorazione artigianale. Selezionata alla fiera Bijorhca di Parigi, lo scorso settembre, ha presentato in anteprima le nuove creazioni “Duetto”, “Triade” e “La Bella e la Bestia”.

3

“Questa selezione artistica è raffinata e di carattere – afferma Claudia Marotto, fondatrice di DA-ME – rappresenta bene l’evoluzione dell’universo contemporaneo femminile e la grande bellezza del made in Italy. Valorizzare al meglio e concretamente l’eccellenza italiana, farla apprezzare al mercato estero con un mix di fiere ed eventi che favoriscano l’incontro tra il designer e il suo pubblico è l’obiettivo che da sempre DA-ME porta avanti con grande impegno e visione strategica”.

 DA-ME  PROFILE

Claudia Marotto è laureata e specializzata in amministrazione aziendale. Dopo importanti esperienze nel dipartimento finanziario di multinazionali decide nel 2014 di fondare DA-ME: uno spazio fisico e virtuale volto a promuovere artisti, designer e artigiani selezionati che creano gioielli e accessori contemporanei di ricerca. Esposizioni annuali, eventi dedicati, distribuzione e vendita online sono gli strumenti utilizzati da DA-ME per valorizzare e far conoscere il gioiello contemporaneo made in Italy in tutto il mondo.   www.da-megallery.com

4

Ringrazio Eugenia Gadaleta per il comunicato stampa e le foto.

Ufficiostampa@gadapress.it

PH +39 3462854183

Carmela Barbato

Amsterdam: DA-ME PRESENTA A SIERAAD una selezione del Gioiello Made in Italyultima modifica: 2017-11-05T11:27:36+01:00da kharmdesign
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento